Cari ragazzi,

 

dopo la lunga vacanza dell'estate,

per tutta la ComunitÓ ritorna la scuola

che Ŕ la primavera dello spirito.

 

Lo spirito Ŕ questo: rendersi conto

che sul territorio ognuno di noi

deve vivere, convivere, provivere.

 

Dobbiamo essere cittadini.

La cittadinanza Ŕ la giusta relazione con lo Stato.

 

Essere cittadini significa essere sovrani.

Chi non Ŕ cittadino, Ŕ suddito.

 

La sudditanza Ŕ sottomissione.

Con lo studio e la dispciplina

la scuola vi aiuta a diventare cittadini.

 

Buon anno scolastico!

Vi saremo vicini.

 

La parrocchia S.C astrese